giovedì 19 novembre 2015

CUCU′ SONO IO!

CUCU′ SONO IO!
Redazione | 18-11-2015 Categoria: Cronaca [Altro] Stampa


Cucù, c’est moi!
I giochi da parte del potere sono così palesi da non costituire più nemmeno motivo per inorridire. Oggi diremo che è la prassi.



 I capi di stato riuniti per la foto di un finto corteo

Stessa messinscena, stessa coreografia stesso regista
 Il marketing: solo dopo qualche ora erano pronte le magliette ed il logo di "Parigi"

Il mondo satanizzato dello spettaccolo  da il meglio di se quando si tratta di prendersi gioco dei loro fans e dei pseudo giornalisti di regime. qui Madonna e sotto i putridi U2

 bomba675
Per restare in tema di fake ecco qui sopra la bomba che avrebbe  disintegrato l'aereo russo, secondo il Fatto Quotidiano, che si abbevera sul SITE, l'agenzia pubblicitaria israelo americana che scopre tutto: carte di identità di terroristi, videocassette di Al Qaida, spot pubblicitari ISIS fatti in studio o preparati in esterni (ma sempre dopo il tramonto del sole perchè altrimenti i figuranti occidentali vestiti di nero si cuociono come uova sode!)  Insomma tutta una presa per i fondelli; come prima più di prima!
E’ STATA L’ISIS – NOTIZIA UFFICIALE? A distanza di poche decine di minuti dagli attacchi di Parigi che hanno sconvolto l’occidente, l’agenzia SITE, dell’israeliana Rita Katz, organizzazione specializzata nel monitorare il terrorismo sul web, ha immediatamente reso noto che dietro agli attentati c’era la regia di ISIS. Massimo Mazzuco, famoso ricercatore su temi controversi, aveva realizzato un video dove spiegava chi è davvero Rita Katz, che come potete intuire c’è qualcosa che non torna nella sua agenzia, tanto che riesce ad avere informazioni e video dell’Isis prima ancora che i militanti li condividano sul web o tv islamiche, come se ci fosse una collaborazione.. Per approfondire leggi l’articolo di Mazzucco Chi ci protegge dal terrorismo.
dal sito Tankerenemy
Il giorno 13 novembre 2015 Parigi è stato il palcoscenico di un ennesimo inside job-false flag. E’ difficile stabilire se la strage parigina, sicuramente orchestrata e perpetrata dai servizi segreti internazionali o, meglio, da una potente e feroce confraternita come l’Hathor Pentalpha (Hathor nell’antico Egitto è un’ipostasi della dea Iside… Iside evoca l’I.S.I.S., il califfato anti-islamico), abbia causato veramente vittime o sia stata una sorta di “girato” cinematografico con tanto di set, comparse, sangue finto, effetti speciali, come nel caso di Charlie Hebdo. Le fonti ufficiali non sono attendibili; i filmati e gli scatti fotografici sono quello che sono, spesso sfocati, con angolazioni improbabili; inoltre riprendono ambulanze, gente spaventata, forze dell’ordine, pattuglie, ma non inquadrano feriti e vittime, se non in contesti dubbi, con persone uccise (?) i cui vestiti non presentano una sola macchia di sangue. Le interviste rilasciate da “parenti” ed “amici” delle presunte vittime sembrano esibire il solito copione, con dolore e sdegno simulati.

http://4.bp.blogspot.com/--1HYSX6qGr4/VktjgDCo8JI/AAAAAAAAaVQ/dSTGeaHErV0/s1600/False%2Bflag%2Bactors-small.jpg

Ci vorrebbe molto tempo per sviscerare l’episodio parigino: già molti giornalisti indipendenti hanno cominciato ad evidenziare le contraddizioni ed i particolari inverosimili delle versioni propalate dai media di regime. Qui basti, almeno per ora, ricordare che la verità su quanto accaduto nella capitale francese è certamente diversa da quanto raccontano gazzettieri e falsi testimoni: in un altro ambito, si ripete quanto avvenne con il disastro dell’aereo appartenente alla compagnia Germanwings, quando, a distanza di poche ore dall’incidente, la disinformazione cominciò a creare un groviglio tanto inestricabile di antefatti, vicende, personaggi, scopi, azioni… da far invidia ad un indigesto romanzo di Umberto Eco.
http://1.bp.blogspot.com/-saNFSMw-NP8/Vktkm8pCMHI/AAAAAAAAaVc/k9IK75VCTL4/s1600/La%2Bdonna%2Bferita%2Bper%2Bfinta.jpg
Vorremmo, ripromettendoci di tornare sull’accadimento, se sarà possibile, sottolineare un aspetto rilevante: da solo, per sineddoche, riesce pressoché a dimostrare che la carneficina allo stadio di calcio ed al teatro Bataclan, è stata una sceneggiata, in stile Palazzo Chigi. Tra le numerose foto che immortalano spettatori del concerto o dell’amichevole, si nota una giovane che abbiamo già visto in altre occasioni tra le persone disperate che erano nei pressi della scuola di Sandy Hook, nel cinema di Aurora e durante la maratona di Boston, dove esplosero degli “ordigni”. Le ipotesi sono due: o questa donzella è talmente sfortunata che si trova sempre nel luogo sbagliato al momento sbagliato o è una crisis actress, un’attrice abituata a recitare la parte della consanguinea o amica affranta sul luogo di un’operazione false flag (psychological operation).

La presenza di questa figurante in almeno tre occasioni...
l'articolo continua qui:http://www.tankerenemy.com/2015/11/cucu-cest-moi.html#.VkzCJspIxPU

Nessun commento: