I sondaggi mostrano che le relazioni russo-americane sono in esecuzione una temperatura elevata, ma che cosa è la diagnosi? All'interno Russia, ci sono molti che in realtà accoglie lo stato globale che viene fornito con una "guerra fredda".
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, a sinistra, e il primo ministro russo Dmitry Medvedev parla a margine della sessione plenaria East Asia Summit Myanmar, novembre 2014 . Foto: AP / RIA Novosti
I dati pubblicati da Gallup il 16 febbraio mostrano un notevole aumento nel sentimento anti-russo negli Stati Uniti. Nell'ultimo anno, la percentuale di americani che considerano la Russia come una minaccia militare critico è aumentato 32-49 per cento, e, ancora più in particolare, per la prima volta in molti anni, Russia in testa alla lista dei nemici esterni dell'America, davanti Corea del Nord , Cina e Iran . Secondo il sondaggio, il 18 per cento dei residenti degli Stati Uniti ha messo la Russia in cima a questa "lista nera".
Allo stesso modo, l'atteggiamento russo verso gli Stati Uniti hanno anche cambiato nettamente in peggio. Secondo i dati dei sondaggi dal Levada Center , alla vigilia degli eventi in Crimea, l'opinione russa è stata divisa circa a metà, ma entro dicembre 2014, il 78 per cento degli intervistati aveva una visione negativa di America.
Anche se questa ondata di reciproca negatività è abbastanza comprensibile, e ancora considerato da molti come semplicemente un'altra deviazione temporanea dalla norma, chiunque con un occhio sul pendolo delle relazioni russo-americane (spostamento da affetto per antipatia e viceversa), richiama alcune conclusioni piuttosto sconcertanti circa le prospettive a medio termine per le relazioni tra i due paesi.
Appassionato russo antiamericanismo
Il grafico di atteggiamenti russe negli Stati Uniti a partire dalla fine del 1990 segna quattro depressioni ben definite: il bombardamento del Kosovo nel 1999, l'inizio della guerra in Iraq nel 2003, la guerra russo-georgiana nel 2008 , e la crisi ucraina nel 2014 -2015.  Durante i primi tre crisi, risentimento verso gli Stati Uniti è cresciuta rapidamente ogni volta, ma poi, letteralmente nel giro di pochi mesi, la situazione tornò alla normalità, e le valutazioni favorevoli, ancora una volta in inferiorità numerica il negativo.
Infographic by Natalia Mikhaylenko. Fonte: Levada Center 
I GRAFICI MOSTRANO CHE LA PERCENTUALE DI QUELLI SCONTENTI CON L'AMERICA È CRESCIUTA DI CRISI IN CRISI (53 PER CENTO, 66 PER CENTO, 67 PER CENTO, 78 PER CENTO) E, ANCORA PIÙ SCONFORTANTE, OGNI VOLTA CHE IL LIVELLO DELLA SOCIETÀ RUSSA GOODWILL CUSCINETTO VERSO GLI STATI UNITI "NON IMPORTA CHE "È DIVENTATO ANCORA PIÙ SOTTILE
Il più recente ucraino picco verso il basso è durata più a lungo di qualsiasi prima e non mostra segni di cedimento. Ma